Riunione Organismo Paritetico Nazionale salute e sicurezza (OPN)

14 Novembre 2014

Si è svolta oggi ( 11 Novembre ) una riunione dell’organismo in oggetto con il seguente O.d.G.:

  1. Lavorazione pacchi fino a 5 chili nel recapito;
  2. Rilevazione indici di sollevamento nei CMP;
  3. Sensibilizzazione sicurezza nel recapito;
  4. Borsa postino telematico;
  5. Varie ed eventuali:

L’Azienda sul primo punto ci ha illustrato i risultati dell’analisi preventiva svolta rispetto al rischio: movimentazione manuale dei carichi (MMC).

Il dato percentuale, sul totale dei pacchi in consegna, di quelli che superano i 3 chili è del 3,24% ed il peso medio dei pacchi consegnati è di 0,9 chili, si parla circa di 3.000 pacchi al giorno  sull’intero territorio nazionale che superano i 3 chili.

In ogni caso l’analisi aziendale si è svolta su una iperstima, considerando il numero complessivo di pacchi consegnati in una settimana su tutto il CAP di riferimento (quello a maggior traffico nazionale:20090) come consegnati in un solo giorno da un solo portalettere, donna , con più di 45 anni di età; il risultato  è stato un indice di movimentazione di 0,83 ossia all’interno della cosiddetta area verde, che non richiede ulteriori interventi sul processo per quel che riguarda la sicurezza.

Abbiamo in ogni caso chiesto ed ottenuto che l’Azienda dopo l’eventuale partenza del progetto, attivi le procedura di consultazione degli RR.LL.S. sui possibili riflessi sul documento di valutazione dei rischi (DVR).

Abbiamo altresì ribadito che la consegna, specie nel caso di motomezzo, deve essere fatta in condizioni di sicurezza totale del mezzo e pertanto  con borsa e bauletto chiusi; nel caso di volumi di carico eccedenti  la capacità del mezzo  la dirigenza del centro dovrà attivarsi per modalità di consegna alternative.

Sul secondo punto l’Azienda ci ha illustrato un progetto che, dallo studio delle procedure in corso nelle lavorazioni nei CMP e dall’analisi delle condizioni fisiche della popolazione di lavoratori applicati (età, genere, ecc) procederà a modifiche organizzative  delle postazioni di lavoro al fine di un migliore e più ampio utilizzo nel processo di lavoro di quei colleghi con limitazioni.

Un progetto  del genere fu svolto tempo fa nel CMP di Bologna con risultati postivi.

Sul terzo punto l’Azienda ci ha preannunciato un forte campagna di sensibilizzazione/informazione sugli infortuni sul lavoro che coinvolgerà inizialmente 3  centri di distribuzione per ogni RAM:  saranno quelli con indice di frequenza infortuni più elevati.

L’obiettivo della campagna è quella di sensibilizzare sugli infortuni tutti gli addetti.

Abbiamo osservato che la sensibilizzazione sui corretti comportamenti deve riguardare anche i preposti chiamati a vigilare sulla correttezza dei comportamenti  da tenere ai fini della sicurezza.

Infine rispetto al  punto 4 l’Azienda ci ha illustrato le caratteristiche della borsa marsupio  recentemente realizzata da introdurre all’interno della borsa portalettere vera e propria,  viene utilizzata al momento della consegna e  contiene alloggiamenti per il POS e per la stampante.

In allegato vi abbiamo inviato tutto il materiale consegnatoci.

Cordiali saluti

borsa marsupio per postino telematico.pdf

iistruzioni per il maneggio e il trasporto della corrispondenza.pdf

lavorazione pacchi nel recapito fino a 5 kg.pdf

maneggio e trasporto della corrispondenza dei pacchi e degli appartati telematici nell’attività del recapito.pdf

relazione.pdf

rilevazione degli indici sollevamento di carichi nei CMP.pdf

sensibilizzazione informazione su infortuni nel recapito.pdf

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply