Riorganizzazione Macroaree MP [AGGIORNAMENTO]

21 Gennaio 2019

RIORGANIZZAZIONE DELLE MACRO AREE E  FOCUS MP

Si è svolta nella giornata di ieri la prevista riunione sulla riorganizzazione delle Macro Aree e per fare il focus sui temi principali di Mercato Privati.

Sulla riorganizzazione delle Macro Aree l’Azienda ha ribadito la volontà di venire incontro alle problematiche da noi esposte, in particolar modo nelle ex sedi di Bari, Firenze e Torino, riconfermando l’istituzione in Gestione Operativa di ulteriori tre Quadri di 1° livello come responsabili dei presidi e un Quadro di 2° livello nel centro di Reggio Calabria in qualità di Referente Processi Finanziari e valutando un possibile intervento, in questi tre sedi,  per mantenere un presidio anche tra i referenti dell’Area Commerciale al fine di valorizzare il più possibile le professionalità acquisite.

Per quanto riguarda la grave carenza di personale della sportelleria, in particolare nelle regioni del nord Italia, l’Azienda ha confermato la volontà, in attesa di effettuare le sportellizzazioni derivati dai consolidamenti previsti dalle politiche attive, di assumere personale con contratto Part Time dal mercato esterno prevedendo anche, nelle province dove sono ancora presenti graduatorie di job posting precedenti, la sportellizzazione di personale interno.

Per quanto riguarda i requisiti e le modalità, utili alla ricerca di personale da applicare alle attività di sportello, l’Azienda ha confermato quanto segue:

  •  Titolo di studio necessario è il diploma di scuola media superiore o titolo superiore

  •  Si potrà partecipare alla selezione iscrivendosi sul portale di Poste Italiane alla sezione “Lavora con noi”

  •  Tutti possono candidarsi

  •  Valutazione prioritaria sarà il risultato del test e del colloquio

  •  A parità di valutazione verrà valorizzato l’aver già prestato servizio in Poste Italiane

Nel corso della riunione l’Azienda ci ha inoltre presentato le slides, che alleghiamo, relative ad alcuni interventi di ottimizzazione della produzione negli Uffici Postali che sintetizziamo di seguito:

  • Chiusura dei doppi turni in circa 100 uffici sul territorio nazionale,

  • Superamento delle attuali sovrapposizioni dei corner Poste Mobile e dei corner Accoglienza, all’interno dello stesso ufficio, istituendo un corner unico.

  • Rimodulazione della presenza degli RCUP all’interno degli uffici, superando le attuali sovrapposizioni nelle attività di coordinamento delle sale con le altre figure commerciali RCUPS.

  • Revisione del modello organizzativo delle strutture di staff di filiale, con recupero di circa 150 FTE da orientare verso la produzione.

  • Sperimentazione nuovi turni su 5 giorni alla sportelleria, per i quali l’azienda ci ha chiesto la prosecuzione negli uffici interessati per altri tre mesi e la possibilità di estenderla ad altri 100 uffici.

Su quest’ultimo tema abbiamo espresso perplessità in quanto, a nostro avviso, detti interventi non garantiscono efficienza ai processi operativi in essere negli uffici.

La trattativa proseguirà nei prossimi giorni.,

interventi di ottimizzazione della produzione 2019 – mercato privati.pdf


SLIDE>>>>Org.ne marco area MP 

Si è svolto nella giornata di ieri la prevista riunione sulla riorganizzazione delle Macro Aree in Mercato Privati e sulla possibilità di effettuare assunzioni part time in sportelleria in considerazione della dinamica degli esodi, laddove siano esauriti gli altri strumenti di ricollocazione interna, come specificato nel verbale del 18 dicembre 2018.

Per quanto riguarda la ristrutturazione delle Macro Aree l’Azienda ci ha presentato le slides con l’avanzamento ad oggi e la nuova sintesi delle ricadute per struttura, che alleghiamo.

In apertura l’Azienda ha comunicato l’intenzione di inserire nei centri delocalizzati di Bari, Firenze e Torino, ulteriori tre Quadri di 1° livello come responsabili dei presidi e un Quadro di 2° livello nel centro di Reggio Calabria in qualità di Referente Processi Finanziari; tali implementazioni riducono l’eccedenza complessiva da 133 a 129 unità.

In premessa abbiamo richiesto di conoscere l’esatto numero di eccedenze, divise per struttura, di ognuna delle tre ex Aree Territoriali oggetto di ristrutturazione e della capacità recettiva delle singole strutture sedi delle Macro Aree.

Abbiamo evidenziato che, in analogia a precedenti accordi, il personale con la qualifica di Quadro che non trovi un’immediata collocazione abbia l’opportunità di rimanere nella propria struttura, per un massimo di 18 mesi, in attesa di essere riallocato in posizioni coerenti con il proprio profilo professionale.

Abbiamo chiesto di prevedere per tutte i lavoratori che opteranno, volontariamente, di proseguire il loro percorso professionale nelle sedi di Macro area, un indennizzo per le spese di “pendolarismo” (commuting) e il pagamento delle indennità previste dal CCNL.

Non essendo stato possibile raggiungere una sintesi da inserire in un verbale di percorso, abbiamo deciso di rimandare le decisioni in merito in una prossima riunione.

L’azienda nel corso dei lavori ha ribadito l’intenzione di sopperire, in via immediata e straordinaria, alle gravi carenze da noi segnalate in diversi territori, con l’assunzione di personale Part Time da inserire in uffici con particolare difficoltà, in attesa di espletare le assunzioni previste dal punto B) dell’accordo sulle politiche attive, utili anche a potenziare gli organici di Mercato Privati attraverso le sportellizzazioni di personale di PCL.

Abbiamo preso atto di quanto comunicato e abbiamo deciso di aggiornare l’incontro per la prossima settimana.

Vi terremo aggiornati sul proseguo dei confronti.

 

Cordiali saluti

 

LUCA BURGALASSI

SEGRETARIO GENERALE

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply