Comunicato Postel Trattativa Del 14-15 Settembre 2016 e Procedura Mobilità Individuale

22 Settembre 2016

COMUNICATO POSTEL

TRATTATIVA DEL 14-15 settembre 2016

In data 14 e 15 settembre 2016,  è proseguito il confronto tra le Organizzazioni Sindacali Nazionali e i vertici di Postel S.p.A.,  nel corso del quale, coerentemente con le già manifestate volontà di affrontare congiuntamente le ricadute del nuovo piano di impresa ed in considerazione della preoccupante situazione di bilancio in cui versa l’azienda,  sono stati affrontati i seguenti importanti temi:

Consolidamento dei rapporti di lavoro dei precari

Al fine di offrire la possibilità di estinguere il contenzioso legale a tanti colleghi che da tempo lavorano a seguito di un provvedimento giudiziale non ancora passato in giudicato, abbiamo sottoscritto un accordo che prevede, su domanda volontaria dell’interessato, previa restituzione delle somme (al lordo) percepite in base alla sentenza per il periodo non lavorato, la possibilità di consolidare definitivamente il rapporto di lavoro.

Le domande potranno essere presentate entro il 15 ottobre 2016 alla funzione risorse umane aziendale o inviate tramite raccomandata A.R.

Il consolidamento del rapporto di lavoro avverrà attraverso la firma di un verbale di accordo tra l’interessato , assistito dal suo rappresentante sindacale, e l’azienda, entro il 15 novembre 2016.

Il consolidamento potrà avvenire sulla sede di lavoro dove il lavoratore si trova applicato al momento della firma del verbale e nell’attuale mansione lavorativa svolta.

Eccedenze di personale;

L’azienda ha comunicato alle Organizzazioni Sindacali un’eccedenza complessiva di personale quantificata in circa 120 risorse a livello nazionale e la distribuzione delle stesse nei siti produttivi.

Si è quindi convenuto di avviare una prima fase di gestione delle eccedenze attraverso la mobilità volontaria verso Poste italiane, la mobilità volontaria intra aziendale (passaggi tra siti Postel) e di utilizzare la leva degli incentivi all’uscita anticipata dal lavoro per coloro i quali sono già in possesso o conseguiranno prossimamente i requisiti per il pensionamento.

La mobilità verso Poste Italiane del personale che farà domanda dai diversi siti lavorativi, e che Postel S.p.A. preventivamente dichiarerà come “cedibile”,  avverrà sempre in funzione dei posti che verranno resi disponibili da Poste Italiane. Le domande potranno essere presentate con la modulistica che verrà al più presto predisposta e distribuita dall’azienda.

Fino al complessivo concorrere di 120 unità si è convenuto che potranno essere mobilitate per ogni area di attività le seguenti risorse:

·         Personale di staff/commerciale: da un minimo di 55 ad un massimo di 65 unità;

·         Personale di produzione: da un minimo di 65 a un massimo di 80 unità, ripartite come segue:

            da un minimo di 40 ad un massimo di 55 sito di Palermo;

            personale da altri siti produttivi: da un minimo di 25 ad un massimo di 50 unità.

Se l’equilibrio di organico non verrà raggiunto tramite mobilità volontaria entro il 30 novembre 2016, dovrà essere avviata la mobilità prevista dall’articolo 39 del contratto di lavoro, a condizione che  l’individuazione dei lavoratori da trasferire avvenga nel rispetto dei criteri oggettivi individuati d’intesa con le Organizzazioni Sindacali (art.39, comma II, vigente CCNL).

Calendario lavorativo 2016 e 2017 – personale di staff –

Sempre in considerazione della delicatissima situazione aziendale, abbiamo sottoscritto un accordo sul calendario lavorativo 2016 /2017 e sulla fruizione delle ferie residue che prevede:

La completa fruizione delle ferie del 2016 e del 2017, rispettivamente entro il 31 dicembre 2016 e 2017.

Per il 2016 ogni dipendente con ferie residue riferite ad anni precedenti, compatibilmente con le chiusure definite per l’anno in corso,  dovrà fruire di mezza giornata di ferie nella giornata di venerdì pomeriggio, a far tempo dal  23 settembre,  sino a venerdì 16 dicembre.

Per il personale con ferie residue del 2016 fino ad 80 ore, queste dovranno essere fruite entro il 31 dicembre 2016, nel mentre, coloro i quali abbiano più di 80 ore residue, dovranno fruire delle prime 80 entro il 31 dicembre 2016 e delle restanti entro il 30 giugno 2017.

Chiusure per ferie collettive per l’anno 2016

Lunedì 31 ottobre

Venerdì 9 dicembre

Venerdì 23 dicembre

Da martedì 27 a venerdì 30 dicembre

Chiusure per ferie collettive per l’anno 2017

Da lunedì 2 a giovedì 5 gennaio

Lunedì 24 aprile

Lunedì 14 agosto e da mercoledì 16 a venerdì 18 agosto, con l’aggiunta della settimana antecedente o quella successiva (cinque giornate)

Da mercoledì 27 a venerdì 29 dicembre, fino ad esaurimento del monte ore individuale

La giornata del 25 dicembre 2016, che ricorre  di domenica, esclusivamente  su eventuale richiesta degli interessati, potrà essere considerata come permesso retribuito da fruire entro il 31 dicembre 2016 in alternativa al pagamento.

Personale che svolge attività in ambito Operazioni (stabilimenti) e T.I

Per quanto attiene a questo personale, si applica l’accordo del 18/1/2000 e, con specifico riferimento agli stabilimenti, è prevista la possibilità per le competenti RSU di concordare con l’azienda eventuali periodi di chiusura, tenuto conto delle specifiche esigenze organizzative e produttive

Festività del Santo patrono

24 gennaio per la sede di Scanzano

27 aprile per la sede di Avezzano

21 maggio per la sede di Verona

24 giugno per le sedi di Genova

29 giugno per le sedi di Roma e Pomezia

15 luglio per la sede di Palermo

29 settembre per la sede di Bastia umbra

7 dicembre per le sedi di Milano, Melzo, Mazzo di Rho

Turistica degli stabilimenti

In data 15 settembre, è proseguito il confronto sui turni degli stabilimenti. A conclusione di una giornata di aspro confronto l’azienda ha dato le seguenti disponibilità:

Turno di mattina e pomeridiano – da effettuarsi secondo le attuali modalità.

Turno notturno – con inizio sfalsato (metà personale da domenica sera e metà da lunedì sera) con riposi concentrati a inizio e fine settimana. In buona sostanza verrebbe superato il problema del riposo notturno infrasettimanale che ha comportato, e comporta ancora oggi, notevoli disagi a carico dei lavoratori.

A fronte delle 18 domeniche attualmente lavorate in turno notturno domenicale da ciascun lavoratore, attraverso la suddivisione della squadra di notte (metà domenica, metà lunedì), ogni lavoratore dovrebbe montare sul turno di notte con inizio da domenica sera solo 9 volte nell’arco dell’anno, che si ridurrebbero a 6 secondo le volontà già  dichiarate dall’azienda di ulteriori disattivazioni.

A nostro parere la proposta, che l’azienda ha definito ultimativa, anche se non risolve la problematica dei riposi infrasettimanali nei turni del mattino e del pomeriggio, rappresenta un notevole avanzamento rispetto alla situazione attuale.

Ci  siamo riservati di dare una risposta definitiva nel corso del prossimo incontro che si terrà il 27 settembre 2016.

Vi terremo informati sugli ulteriori sviluppi.

Seguono verbali.

 postel-all-3a-lt-verbale-conciliazione-consolidamento-ui_14set2016
postel-verbale-accordo-stabilizzazionisomm-e-ctd_14set2016
postel_verbale-gestione-eccedenze_14set2016
postel-all-3b-ctd-verbale-conciliazione-consolidamento-dtl_14set2016
postel-all-1-dichiarazione-di-adesione-lt-consolidamento_14set2016
postel-all-3a-ctd-verbale-conciliazione-consolidamento-ui_14set2016
postel_verbale_calendario-lavorativo-2016-2017_14set2016
postel-all-1-dichiarazione-di-adesione-ctd-consolidamento_14set2016
postel-all-3b-lt-verbale-conciliazione-consolidamento-dtl_14set2016
postel-allegato-4-ver2_griglie_14set2016
postel-all-2-convocazione-consolidamento_14set2016

MOBILITA’ INDIVIDUALE

Con riferimento all’accordo con Postel Spa del 14 settembre 2016, Vi trasmettiamo la Procedura relativa alla dichiarazione di disponibilità alla mobilità individuale infragruppo dei lavoratori Postel , precisando che -per quanto attiene il modello da compilare da parte del personale interessato alla procedura – la seconda parte del modello recante l’indicazione delle province, dovrà essere compilata  unicamente dal personale interessato a passaggi al di fuori della provincia di appartenenza al momento della domanda.

dichiarazione-disponibilita_17_10_2016
prc_ruo_913_pt

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply