Bonus Fiscale 2014: Comunicato Al Personale

23 Maggio 2014

COMUNICATO AL PERSONALE

 BONUS FISCALE 2014

Dal corrente mese di maggio, in attuazione dell’art. 1 del D.L. 66 del 24 aprile 2014 – attualmente in attesa di conversione – ed in coerenza con le indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate, verrà operata la riduzione del così detto “cuneo fiscale” a favore delle categorie di lavoratori dipendenti di seguito specificate che determinerà, per l’anno 2014, un credito (di seguito, bonus fiscale) di importo annuo massimo pari a 640 Euro.

Saranno interessati dal bonus fiscale i lavoratori il cui reddito complessivo annuo lordo relativo all’anno 2014 (come definito nel modulo allegato al presente comunicato) non sia superiore a 26.000 euro, ed in particolare:

  1. i lavoratori il cui reddito complessivo per il 2014 non sia superiore a 24.000 euro, avranno diritto al bonus in misura piena;
  2. i lavoratori il cui reddito complessivo per il 2014 sia compreso tra 24.000 e 26.000 euro, avranno diritto ad un bonus inferiore, il cui importo decrescerà in misura inversamente proporzionale all’ammontare del reddito, fino ad azzerarsi al raggiungimento della soglia dei 26.000 euro annui.

In entrambi i casi, il bonus spetterà a condizione che l’imposta lorda (IRPEF) calcolata sul reddito annuo complessivo di lavoro dipendente e assimilato sia superiore all’importo delle detrazioni spettanti ai sensi dell’art. 13, comma 1, del TUIR.

Il lavoratore che possieda altri redditi (diversi da quelli erogati dall’Azienda) che determinino il venir meno del diritto al bonus dovrà darne comunicazione al proprio Focal Point, affinché possa essere sospeso il riconoscimento del beneficio e regolarizzata la posizione verso l’erario. A tal fine, dovrà essere compilata l’apposita dichiarazione allegata, disponibile anche nella intranet aziendale, di cui il Focal Point rilascerà apposita ricevuta.

Il bonus fiscale, che non concorre alla formazione del reddito ed è quindi esente da contribuiti e imposte, sarà riconosciuto automaticamente dall’Azienda – senza necessità di richiesta da parte dei beneficiari – a partire dalla retribuzione del mese di maggio.

L’importo del bonus sarà erogato mensilmente e, come sopra anticipato, non potrà superare la misura massima di 640 euro annui, corrispondenti ad 80 euro al mese per i lavoratori di cui al punto 1 sopra riportato che, nel 2014, abbiano diritto alle detrazioni per lavoro dipendente per 365 giorni.

Qualora il rapporto di lavoro non interessi l’intero anno 2014, l’importo annuo di 640 euro – o quello  minore spettante per effetto della riduzione prevista per i titolari di reddito complessivo annuo lordo compreso tra 24.000 euro e 26.000 euro – verrà rideterminato in misura proporzionale alla durata del rapporto di lavoro, considerando il numero di giorni utili alle detrazioni per lavoro dipendente.

Si evidenzia, infine, che poiché il bonus fiscale è attribuito sulla base del reddito previsionale annuo complessivo, con le competenze del mese di dicembre – o all’atto della cessazione dal servizio se precedente – sarà effettuato l’eventuale conguaglio dell’importo spettante in base al reddito annuo effettivo.

Per ulteriori chiarimenti, i lavoratori interessati potranno rivolgersi al proprio Punto Amministrativo.

 

Roma, maggio 2014                                                        Risorse Umane e Organizzazione

You Might Also Like

1 Comment

  • Reply ciro 23 Maggio 2014 at 18:04

    Salve volevo sapere come funzionava e se lo potevo richiedere?grazie

  • Leave a Reply